Guida alla sopravivenza in una grande città…

Vivere in una grande città ha i suoi vantaggi , ma anche i suoi svantaggi.

Casablanca è bella, è grande, è caotica, è incasinata, ci trovi di tutto e di più, basta cercare, impossibile  parcheggiare in questi ultimi anni, per fare anche pochi chilometri alle volte ci metti più di un’ora  e hai gente che ti attraversa la strada in continuazione che siano auto, pedoni o biciclette  non importa devi avere mille occhi.

Per chi arriva per la prima volta l’unica cosa che osserva è il gran traffico, la maggior parte delle persone non vorrebbe mai guidare in questo caos, tranquilli ci si abitua, ci si abitua ad osservare tutto e tutti, a tenere i sensi all’erta sempre.

Quando si sale in macchina bisogna chiudere le sicure, sempre, perché è facile che cerchino di aprirti la portiera, (questo vale anche per le altre città ovvio).

Il finestrino dell’auto sarebbe opportuno tenerlo chiuso onde evitare che si possa mettere dentro il braccio e prendere telefono o altro, la borsa mettetela sempre in basso e mai sul sedile di fianco al guidatore.

Mai lasciare oggetti in bella vista in auto, che siano borse o maglioni o altro.

Se si va in giro a piedi è meglio lasciar a casa TUTTO, orologio, fede, documenti prendere lo stretto necessario e basta.

In genere ci sono i vari guardiani parcheggiatori in tutte le vie, quindi se dovete andare in un posto accertatevi che il parcheggiatore sappia guidare e che sia affidabile, mai lasciare l’auto con le chiavi dentro a chiunque, ad esempio al mercato del Maarif attenzione perché se si parcheggia a destra del mercato la macchina la portano via anche se il guardiano vi ha detto che non sarà cosi. ( E poterla recuperare dopo non è cosi semplice oltre a pagare una bella multa).

Nei centri commerciali avete più sicurezza, ma un occhio ci vuole sempre.

Ci sono un sacco di ristoranti e simili che consegnano a domicilio ogni prelibatezza, evitate di dare il codice se abitate in un condominio e mai farli entrare se abitate in una casa.

Cercate di parcheggiare nel senso della strada e non al contrario se la volete ritrovare dove l’ avete lasciata.

Evitate di piantar grane gratuitamente e alle volte anche se avete ragione lasciate perdere, noi siamo ospiti in questa nazione e come tale bisogna rispettarla.

E poi visitatela, scopritela, ci sono angoli meravigliosi, e anche se alcuni gettano per strada bottiglie vuote o altro, voi non fatelo, non si fa e basta.

13 thoughts on “Guida alla sopravivenza in una grande città…

  1. Minkia Alle !!

    Un ritrattino abbastanza pesante… sembra una via di mezzo tra napoli e calcutta.

    OSSERVAZIONI :

    Tu che sei una donna, di religione cristiana, di carnagione bianca nonche’ indifesa come fai a cavartela ? Voglio dire quando vai a casablanca ti accompagna tuo marito armato fino ai denti che ti fa’ anche da scorta oppure ti porti un kalashnikof portatile nella borsetta ?

    Impressionante che cerchino di entrare nella macchina con te dentro al volante infilando le mani dai finestrini o cercando di aprire le portiere. Io taglierei loro le zampe.

    Comprensibile che tu non dia il numero del codice di ingresso al condo se no diventa una pacchia per i ladri. E mi pare abbastanza ovvio evitare di farli entrare in casa. Una cosa non mi è chiara pero’ .. come fai a ritirare la merce.. sia essa una pizza a domicilio o la spesa fatta al supermercato. Tipo devi scendere giu’ tu e vai a ritirare oppure puoi aprire la porta, avendo la somma esatta da pagare e non un centesimo in piu’ e nemmeno il portafogli che potrebbero fregarselo.. e facendo ben attenzione che non entrino dentro (magari metti il paletto dietro la porta ).

    Ciao

    Vedetta🙂

    • Vedetta:
      scusa ho modificato un po`il tuo commento cosi ho potuto pubblicarlo!!😉

      Come ho risposto a Rose, potremmo essere a Casablanca come a Nice (France) o Barcellona, ad esempio quando arrivi in autostrada dall’Italia ed esci a Nice nord (non so se ci sono ancora ma prima si) c’erano dei cartelli con scritto chiudete le portiere dell’auto, perché era abitudine che le auto ferme al semaforo venivano completamente svaligiate, ovvero ti aprivano il baule e portavano via direttamente le valigie..
      La polizia locale ti dice di fare attenzione in tram perché ti portano via il portafogli come niente… a noi hanno cercato di portarcelo via in pullman a Firenze…i due tipi non avevano capito che eravamo in 5 e avevano puntato la moglie di mio padre.. qui non ci è mai successo..ma ad altre persone si..
      A Barcellona periferia, ovvero sul raccordo dell’autostrada cercavamo l’hotel che era all’uscita, ci hanno sparato sull’auto con una scacciacani per fare sembrare che avevamo una ruota a terra, cosa non vera, e visto che è successo a più di una persona abbiamo continuato a viaggiare anche se questi si sono messi davanti alla ns auto per farci fermare, col cavolo, all’hotel ci hanno detto che è prassi comune e di non uscire con i documenti e borsa dall’hotel…
      Quindi?
      Quindi quando siamo in una “grande città ” facciamo attenzione ma questo non ci impedisce di vivere serenamente e di uscire ovvio.

      Io sono bianca di carnagione, ultimamente più bionda che rossiccia e vado ovunque, cerco di evitare certi quartieri, e se devo andare ad una riunione alla sera cerco sempre di farmi venire a prendere da una copine, per evitare di girare da sola, di solito siamo in 3/4 in auto, e aspettiamo sempre quando riaccompagniamo qualcuno che entri nel portone prima di ripartire.
      Esco tranquillamente per andare a fare la spesa, il mercato, al cinema, a bere qualche cosa con le amiche o al ristorante, quando arrivo sotto casa, ora abitiamo in appartamento il custode mi prende la spesa e la porta nell’appartamento se no vado in garage e mi aggiusto..come in un qualsiasi altro posto.
      Per la consegna a domicilio si dà sempre anche la mancia, arrivano fino al piano e voilà, sono poi sempre i soliti ragazzi delle consegne e se conosci il ristorante, li conosci anche personalmente.

      Insomma che sia qui o altrove certe piccole accortezze bisogna usarle, e poi non è detto che debba capitare per forza qualche cosa…

      • Interessante, comunque come ti ho scritto anche sotto evidentemente se sei sana e salva vuol dire che alla fine della fiera è una cosa gestibile.

        PS. Si ho notato il “ritocco”, hai fatto benissimo.

        Ho visto che hai anche corretto un errore di ortografia alla fine. Grazie.
        😉

    • io sono stata per 2 volte ospite a Mohammedia e ho vissuto il traffico di Casablanca e Marrakech e di altre città…..ma ci ritornerei molto volentieri.
      Sono stata nei souk e dopo la prima volta mi sembrava di essere in un posto ospitale. Vi racconto la mia esperienza: mentre ero nel souk di Mohammedia, nel 2012, siamo stati colti da una pioggia torrenziale che ha fatto allagare la parte più bassa del souk, avevamo l’acqua al polpaccio. Un signore (eravamo tutte donne con bambine) di una bancarella ci ha preso le bimbe in collo e le ha portate all’asciutto compresa la + grande.

      • Laura,
        il Marocco è in ASSOLUTO uno dei Paesi più ospitali che ho visitato!!
        Quello che mi racconti non mi sembra strano ma logico conoscendo questo popolo che è accogliente, caloroso più di tanti altri.
        Ho voluto solo stilare una lista di cose che è meglio fare per evitare problemi e poi non è detto che per forza ci debbano essercene, ad esempio la mia auto rimaneva sempre fuori per strada a Mohammedia me l’hanno bocciata, hanno cercato di aprila più volte e mi hanno portato via lo specchietto, tutto questo sempre davanti a casa, qui a Casablanca per il momento nulla, quindi vedi alle volte non vuol proprio dire..

    • Rose,
      è come vivere a Barcellona, Lisbona, Londra, Roma o Milano, insomma vivere nelle grandi città comporta un’attenzione maggiore per evitare rischi inutili , ma questo non vuol dire che non siano meravigliose, ospitali e si viva male anzi!!

  2. Va beh… mettiamola cosi’ … se sei sopravvissuta sana e salva fin qui vuol dire che alla fine è un posto “fattibile”. Pero’ ancora non ho capito bene come te la cavi con la spesa, specie se sei sola in casa.

    E anche con la selezione del personale di servizio, a chi ti affidi per avere persone raccomandabili in casa che non ti svaligino l’appartamento quando esci ?

    • Vedetta,
      ma certo che è un posto fattibile, molto più di tanti altri credimi e se tu lo visitassi ti piacerebbe moltissimo, perché è un Paese meraviglioso !!!

      Per la spesa ti ho risposto sopra!!

      Per il personale di servizio : NON HO PIÙ’ NESSUNO!!!!!!
      Ma non perché ho paura che mi svaligino casa, (anche per quello), ma ero stufa di dire sempre le stesse cose e di tenere tutto sotto chiave..e sai che pacchia !!!🙂

  3. A parte il discorso che devi uscire senza fede, orologio ecc. il resto è buona norma farlo sempre anche qui, credo. Io in macchina mi chiudo sempre perchè molti anni fa ad uno stop un umo ha cercato di entrarmi in macchina e mi trovavo in un paesino di provincia!!!
    Piuttosto perchè hai dovuto correggere il testo di Vedetta per poterlo pubblicare???

    • Si credo sia buona norma usare certe regole ovunque!!
      Ho dovuto correggere il testo di Vedetta perché ha usato due/tre parole un pò forti per descrivere alcune cose e le ho modificate o cancellate!!

Grazie per i vostri commenti

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...