Cosa ho scoperto? L’ INCI..

Leggendo alcuni articoli questo in italiano e altri in francese qui, qui, riguardo ad alcune alterazioni ormonali dovute o presunte tali, stanno facendo ricerche in proposito, tra prodotti chimici, (siliconi, paraben, etc) e alterazioni  della tiroide o/e dei valori endocrini,  visto i “miei problemi di salute” ho deciso di approfondire la cosa e  difatti se i paraben e alcuni deodoranti porterebbero il cancro al seno, altre sostanze alternano gli ormoni come i vari siliconi , tipo il dimeticone,  che possiamo trovare negli shampoo, ma anche nelle creme per le mani e viso e nei doccia schiuma.

Nella mia più assoluta ignoranza, mi dicevo, ma dai compero in farmacia e in profumeria prodotti di medio/alta qualità vuoi mica che ci siano schifezze all’interno no? Ossi ragazze, ce ne sono eccome…

Come ho fatto a saperlo? Mi sono messa li e ho analizzato prodotto per prodotto, i vari ingredienti che poi compongono l’ INCI  che significa “International Nomenclature of Cosmetic Ingredients” ovvero la lista degli ingredienti che compongono il prodotto scritti in ordine decrescente, di quello che avevo in casa, compresi vari campioncini con questo: il Biodizionario.

Ma ci sono altri siti ad esempio: Promiseland, l’angolo di Lola. In ingredient

In francese : Mes soins naturel, Kelbio, Beautétest,    ParapharmacieExpress, lessentieldejulien.

Vi consiglio di leggere Mammachimica, Caritadolce, ce ne sono moltissimi  altri.

Per i cosmesi è obbligatorio, per i detersivi no, ma sono obbligati a scriverli sul loro sito internet.

Tenendo presente che TUTTI i prodotti venduti in commercio NON sono dannosi o pericolosi, perché teoricamente controllati, non è quello il problema , ma il quantitativo ovvero: shampoo, dopo shampoo, bagnoschiuma, crema per il corpo, crema per le mani, crema viso, deodorante, magari anche il talco, etc…tutti i giorni e sempre…dentifricio…

Cosi ho deciso di :

per prima cosa ho eliminato il deodorante e per la precisione questo:IMG_1063per il momento uso solo la pietra di allume , che ho comperato al mercatino qui da noi, a quanto pare funziona!! Ma il bello è che non “puzzi più” , sudi certo, quando cammino, (sul tapis)sudo eccome, ma il mio sudore ha cambiato composizione.

La crema da giorno come quella da notte era di Sephora questa:

IMG_1053 IMG_1054

gli ingredienti sottolineati hanno bollino rosso o giallo, quindi eliminata, anzi eliminate.

Usavo alternativamente due tipi di struccante quello della Vicky questo:

IMG_1055 IMG_1056

e uno della Bottega Verde, che tutto sommato come INCI è meglio della Vichy ed io che credevo il contrario:

IMG_1062 IMG_1060

E vogliamo parlare dei profumi? Uno dei miei preferiti è Chanel nr 5 che probabilmente non venderanno più perché ti  scatena  allergie,, qui  l’articolo ,

ma non ha un buon INCI anzi, e poi ho guardato questo campione di Gucci che adoro ma:

IMG_1059altra schifezza delle schifezze, l’odore è buonissimo, mah…

PeIMG_1058r informazione mia figlia usava uno shampoo da qualche mese e da qualche mese aveva foruncoli in viso ( solo dove toccava la ciocca dei capelli )e sulle spalle , sempre dove i capelli toccavano la pelle, l’abbiamo eliminato, come anche la crema dopo-shampoo, risultato dopo 15 giorni, in viso sono completamente spariti e sulle spalle quasi, manca poco…puro caso? Fortuna ? Oppure c’è del vero? In più i suoi capelli ora sono molto più luminosi, puliti e voluminosi, sta usando uno shampoo bio.

Anche la mia pelle sta cambiando uso solo olio di argan, è più distesa, luminosa…

Per il momento mi fermo qui, sto verificando anche altro e vi terrò aggiornate nel frattempo fatemi sapere se voi avete dei  prodotti  buoni in casa…

2 thoughts on “Cosa ho scoperto? L’ INCI..

  1. Io sono su un gruppo facebook di acquisi vegani e spesso si parla di questi temi … E spesso le marche più economiche sono meglio delle marche costose (vedasi bottega verde). Inoltre insegno inglese a una ragazza che si occupa proprio di questi temi e mi dice che in Marocco sono permesse sostanze che in Europa sono proibite, anche a livello alimentare!

    • Ciao Cecilia, grazie per aver commentato, in effetti sto studiando la “materia ” molto approfonditamente, in effetti qui in Marocco sono permesse alcune sostanze che in Europa sono proibite, ma le cose stanno lentamente cambiando anche qui, c’è sempre più gente che ne parla, sopratutto a livello dell’agricoltura, dei pesticidi etc.però a livello alimentare non so, tempo addietro hanno ritirato una partita di olio per friggere dove all’interno c’era una quantità di olio per motori delle auto, oppure certe pentole sono fatte con materiali di riciclo tipo i radiatori delle auto.Insomma bisogna fare attenzione..per non parlare della contraffazione sia alimentare, che cosmetica, che …insomma tutto!!

Grazie per i vostri commenti

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...