Conferenza

Grazie ad una nuova entrata nel bureau dell’Associazione e alle sue conoscenze quest’anno siamo riuscite ad organizzare una conferenza sull’evoluzione dei ragazzi nel periodo dell’adolescenza.

Il nostro oratore era un professore universitario di fama nazionale che é uno psichiatra.

Purtroppo, non c’erano molti genitori una trentina in totale, ma é stato molto interessante ciò che ha detto:

per prima cosa non si tratta di crisi dell’adolescenza, ma di evoluzione del ragazzo, siamo noi che la vogliamo chiamare crisi perché ci mettono in gioco come genitori, i nostri limiti sono i loro pregi, difficile e facilissimo da capire, quando un ragazzo ci tratta male é perché vogliono dei limiti, vogliono sentirsi sgridati, ci mettono alla prova come quando erano bambini e con i capricci attiravano la nostra attenzione.

Non é facile comprendere che essere in difficoltà ci dà fastidio, in qualità di genitori ci sentiamo onnipotenti e invece sbagliamo, li vediamo grandi, perché il più delle volte ci sorpassano in altezza, ma sono solo ragazzini che hanno 11/12/13/14 anni e quindi sono ancora piccoli, che vogliono le carezze, l’affetto dei genitori, che molte volte manca, perché si vedono grandi, quindi che fare? Cercare un dialogo, sempre e comunque, si incomincia con cose che a loro interessano e non a noi adulti, per poi passare ad altre cose, siamo noi, che dobbiamo adattarci a loro e non viceversa, in fondo non lo facevamo quando erano bambini? Il ponte che lega la vita da neonato a bambino, da bambino a ragazzino, da ragazzino ad adolescente, e infine a un uomo o  donna é l’amore, l’amore della madre e del padre, del esser presenti sempre e comunque, nel saper domare amore, affetto incondizionato.

Ha visto e vede un’infinità di ragazzini che arrivano all’orlo del suicidio perché non si sentono amati dai propri genitori, e questo non significa dare loro cose materiali, no, la nostra presenza é più che sufficiente.

L’adolescenza é uno dei periodo più bello della nostra vita, lasciamoli vivere in modo sereno, questo passaggio verso la vita adulta, rendendoli, responsabili, ma anche considerarli come sono, ancora dei bambini.

Nella maggior parte dei casi l’errore più grave che facciamo noi genitori é il commento di quando ci portano a casa il “primo fidanzatino/ fidanzatina”, il commento del papà o della mamma, nel primo caso se femmina, nel secondo caso se maschio, con la famosa frase “ma per me non va tanto bene, é troppo magra, grassa, é un tipo sempliciotto, piuttosto che non mi piace”, ecco queste frasi uno se le porta dietro per sempre, ed in alcuni casi può infierire nella vita sociale, affettiva e lavorativa futura, nel senso che il ragazzo/a si sentirà sempre insicuro/a delle proprie scelte, perché quella volta aveva sbagliato e mamma o papà lo avevano avvertito, bisogna lasciare che si sbroglino da soli, che sbaglino da soli, per essere in grado più avanti negli anni di gestire la propria vita nel modo migliore.

E un’altra cosa, attenzione mamme, perché siamo noi che trasmettiamo la nostra femminilità alle nostre figlie che spieghiamo loro i segreti della femminilità e bisogna farlo…

Questo un piccolo riassunto di quanto detto durante la conferenza, a voi l’ardua sentenza!!

9 thoughts on “Conferenza

  1. Mamma mia quante cose… In realtà mi accorgo di averle un po’ superate tutte, la mia figliola ormai ha diciotto anni quasi e ora l’accordo c’è e tante intemperanze sembrano lontane… Ma le ricordo bene, accidenti, benissimo, ben vengano i consigli di tutti. Io mi sono sentita molto sola ad affrontare il tutto

  2. grazie, anche se sono cose che piu’ o meno conosciamo, e’ bello che qualcuno ce lo ricordi. Non e’ facile essere buoni genitori, cerchiamo di fare del nostro meglio, ma non sempre ci riusciamo.
    Fiordaliso

Grazie per i vostri commenti

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...