Etichettare

Ho deciso di condividere con Voi, come ho fatto per etichettare penne, pennarelli di mia Figlia per la scuola.
Non so da voi, ma qui é facilissimo che ti spariscano cose, spariscono anche con  il nome, ma con più difficoltà.
Allora eccomi al lavoro, io di solito utilizzo i resti di etichette autoadesive, oppure etichette autoadesive bianche, scrivo il nome sopra e poi in un secondo momento ci metto anche dello scoch, questo protegge il nome non ché l’etichetta stessa, anche se voglio lavare la penna resiste.
Naturalemtne questo viene fatto non solo per le matite, pennarelli, ma anche sulla gomma, sulle forbici, colla etc., insomma su tutto quello che  richiedono i prof, come i pennarelli sotto che sono per disegno.

Eccovi la seguenza fotografica se può servire a qualcuno di voi:

L’etichette della didll che vedete le ho stampate su carta adesiva  potete farle divarie dimensioni da quelle piccolissime a grandi.
E voilà, il lavoro é finito…

5 thoughts on “Etichettare

  1. Lo faccio anch'io e non tanto perché le cose spariscano di proposito, ma piuttosto perché i bambini hanno materiali abbastanza simili e se uno prende anche erroneamente una cosa ad un altro poi si mettono a litigare tra di loro creando situazioni spiacevoli, quindi onde evitare faccio sempre questo lavoretto, e anch'io come te, non solo su penne e matite, ma su tutto il materiale. Su certi tipi di materiale oltre alla tua stessa tecnica uso anche i pennarelli indelebili per scrivere il nome direttamente sull'oggetto.

  2. Come facevo con Ninja-boy, vedo che gli anni passano i ragazzini crescono ma le "cattive abitudini" quelle restano…Qui in Italia non so ancora cosa succederà a scuola ma per precauzione qualche etichetta la mettero'.Sono tornata con un nuovo blog, una nuova vita e una nuova sfida.Appena capisco come funziona wordpress ti linko.Ciao Inca

  3. @ Eli : no, no qui spariscono le cose di proposito e perché vogliono propio fregartele, altro ché…anche eprché non sono più bamùbini, qui si tratta di ragazzini di 13 anni…@ Destinazione estero, quando ero piccoli ci oblligavano anche noi, ora é solo consigliato..@ Soleil : scusa, non volevo demoralizzarti, io ci ho messo un pomeriggio intero, circa 4 ore per finire tutto, tra libri, quaderni and company… un lavoraccio!!@ Inca : ciao!! che bello rileggerti, spero che in Italia le cosa vadano bene in bocca al lupo epr tuo figlio per la nuova scuola!! a presto!!

Grazie per i vostri commenti

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...