Noi italiani

Ore 12.00, fuori dalla scuola una mamma mi dice che ha ricevuto un SMS dal consolato francese per chi vuole essere vaccinato contro la grippe A, questa mamma mi dice che non sa che cosa fare, ma che la sua idea é quella di non farsi e far vacinare la figlia, poco dopo arriva un’altra mamma (che tra l’altro fà parte dell’associazione dei genitori) e mi dice che hanno ricevuto un mail confermando quello che ha detto la mamma precedente e aggiungendo :" ah, ma tu non sei coinvolta perché sei italiana".

Quindi fatemi capire bene il consolato francese ha deciso di vaccinare i bambini francesi  nella scuola francese , ma i marocchini, gli italiani, gli spagnoli, i russi e quant’altro non sono presi in carico e quindi non verranno vaccinati.(per chi lo vuole, sia chiaro).

E poi andranno a scuola insieme oppure decideranno che se uno non é vaccinato non potrà andare a scuola, no, perché mi aspetto pure quello!!!

Grande putiferio, grandi discussioni sul da farsi, per quanto ci riguarda non c’é problema,  non esistiamo, il consolato italiano non risponde al telefono, poi mio marito riesce a trovare un nr. e finalmente qualcuno risponde dicendo che hanno avuto una riunione settimana scorsa e che per loro non c’é nessun problema, ( in Francia in effetti il problema esiste perché ci sono moltissimi  casi e si fanno le vaccinazioni di massa), ma poi chiamiamo la nostra Pediatra , un prof molto quotato, lei all’inizio mi ha detto no (ad Ottobre), niente vaccino, ora invece dopo aver perso due pazienti, una bimba di 10 anni e un ragazzo di 15, con nessun tipo di patologie, ha detto di si al vaccino, di farlo, perché ha visto l’esito dell’autopsia e il risultato é stato che il virus ha mangiato completamente i polmoni,  in modo molto rapido, per cui di non correre il rischio.

Ok, benissimo, ma…sul territorio fanno delle vaccinazioni, ma non in tutti gli ospedali, ma ci ha consigliato di avere un vaccino estero..

Ho cercato su internet e non ho trovato nessuna informazione utile, nulla, tranne il nr della Farnesina che ha risposto al primo squillo, purtroppo anche loro non hanno direttive, ad oggi, ma che prendevano atto della situazione qui e che complimentavano il consolato per il loro disservizio, non che di chiamarli tra una settimana per avere notizie fresce.

Come sempre noi italiani residenti all’estero , fuori Europa non siamo proprio considerati, mai…e non parlo solo di questo, ma di un qualsiasi problema, i francesi , gli americani, sono contattati uno per uno , noi NIENTE, non so se sia solo un disservizio locale, ma é cosi’!!

8 thoughts on “Noi italiani

  1. Gia da tempo seguo la situazione della grippe A , come sai la nostra decisione famigliare è stata quella di non vaccinarci perchè non ci convincono parecchie cose . Da quello che ho letto  in giro  alcuni vaccini acquistati dal Marocco  sono del tipo Pandermix della GSK  che contiene sia un conservante al mercurio (tiomersale), sia un coadiuvante, lo squalene che posso dare effetti collaterali molto gravi , ho preso questa nota da qui ma sul web trovi materiale in abbondanza. Inoltre considera la catena del freddo , se i vaccini non vengono conservati alle temperature giuste perdono di efficacia.
    Oggi a scuola durante la corsa alcuni infermieri avevano le mascherine , i contaminati nel paese sono circa 70 al giorno, morti dichiarati 4 , ma sono dati attendibili?  Se siete in buona salute non dovreste preoccuparvi è una normale influenza che porta complicazioni a persone affette da patologie serie

    Per il Consolato Italiano che dire : esiste ? non me ne sono mai accorta .

  2. Non so consigliarti niente di meglio di Incapervinca, se non dirti che da quando è cominciata l’epidemia qui in Italia è tutto un susseguirsi di notizie che si contraddicono e le persone sono stanche di sentirle. C’è molto allarmismo per togliere la’ttenzione dai problemi ben più gravi che ci sono nel Paese, quindi mi stupisco che la Farnesina abbia risposto subito al telefono e non che il consolato non faccia nulla.

    spero comunque che risolviate in qualche modo i dubbi, un abbraccio extramamma

  3. Sai, non credo che il consolato c’entri. Io vivo in Olanda, ho il medico qui, ovvio che se c’è qualcosa che riguarda la popolazione residente in Olanda in questo momento noi ci rientriamo e ce lo fanno sapere gli olandesi.

    Quindi perché il consolato italiano (indipendentemente da tutto quello che vogliamo dire sul servizio offerto ai connazionali, ovunque sono sottostaffati e fanno il possibile) dovrebbe intervenire in una questione che riguarda la USL locale solo perché io sono italiana? E che ciò, il dna diverso?

    Detto ciò mi posso immaginare che i francesi agiscano diversamente in Francia come nei consolati all’estero per questioni loro interne sociosanitarie. E che il Marocco magari abbia meno possibilità di fare un’azione altrettanto capillare.

    Ovviamente non voglio neanche entrare sulla questione vaccino si-vaccino no, come si diceva sopra, ci sono tante informazioni su Internet e ognuno ha il proprio medico curante, quindi sono decisioni molto personali.

    Mammamsterdam

  4. oggi ho sentito il tg di France 2 e in effetti ho capito la tua preoccupazione: hanno detto che in Francia e in Norvegia il virus è mutato ed è più aggressivo e cercano di intensificare le vaccinazioni.
    ciao extramamma

  5. Ciao Alle,
    Noi abbiamo scelto di far vaccinare i bimbi dopo avere consultato il pediatra di famiglia tedesco, Io ero titubante all’inizio e non per una diffidenza nelle case farmaceutiche, o sulla composizione del vaccino, ma perche` pensavo, e` un influenza che se la prendino, mi sono convinta solo dopo aver consultato il pediatra, tra l’altro il mio bimbo piccolo rientra nella definizione categoria a rischio. Dalle mie conoscenze di biologia posso supporre che se gran parte della popolazione si vaccina anche i non vaccinati ne trarranno vantaggio in quanto la diffusione del virus e` limitata! E come hanno detto altri la decisione e` molto personale ed ogni uno ha i propri riferimenti.
    Non ho pensato neanche per un secondo di consultare il consolato italiano, ne per me ne per i bimbi, l’unica volta che l’ho fatto fino ad ora e non per fatti sanitari ho avuto un esperienza davvero negativa.
    Francesca 

  6. @ inca : allora noi in linea di massima siamo contrari al faro, ma quello che mi dà fastido ed essere abbandonati a noi stessi, ovvero, non c’é nessuna considerazione di noi italiani all’estero, se vivi in europa é tutta un’altra storia, e quii non ci piove, ma…
    le mamme francesi con cui ho palato oggi non sono molto convinte di far vaccinare i propri figlia, a parte una che ha un bimbo con patologie asma, gli altri sono sul chi va là, lil loro vaccino non so esattamente come si chiami, non ricordo, ma é prodotti in italia, ha il famoso coadiuvante che fà impazzire come i ragazzi americani dell’iraq, ecco il perché di qesta reticenza..io mi sono letta un po’ di cose e rimango basita, ma la cosa sconvolgente é che se ti fai vacinare una volta, tutti gli anni lo devi poi fare, anche questo é un punto a sfavore…

    @ extramamma : hai sentito? io sono sul chi va là, ma devo ammettere che in ogni caso abbiamo le mani legate, leggi post sopra, e non mi sembra giusto!! Se non ho la possibilità di farlo, e succede qualche cosa a mia figlia, poi a chi faccio causa?

    @ mammamsterdam : capisco perfettamente cio’ che vuoi dire, solo che qui non é Europa e la possibilità del paese é molto limitata, per cui non siamo presi in carico da loro, ecco eprché mi sono infrmato a livello consolare, visto che la Francia ci ha pensato..

    @ francesca : come per mammamsterdam voi vivete in europa e quindi potete essere curate nel migliore dei modi in tutti i sensi, prima, dopo, durante, qui no!!

  7. penso che il contoir francese dell’ambasciata in marocco sia abbastanza "importante" e abbastanza attivo, visto il milione di cittadini di origine marocchina in francia e  il numero di francesi nei paesi del nord-africa.
    Comunque, visto che in famiglia ho ben tre cittadini francesi che non hanno ricevuto niente dall’ambasciata, direi che e’ un iniziativa delle ambasciate francesi in certe aree del mondo.
    Sulla politica di menefreghismo da parte delle ambasciate italiane, e/o di mancanza di mezzi tout court,  sono perfettamente d’accordo.

  8. @ mammaoggilavora : devo dire che qui é uno scandolo quello che hanno fatto, sopratutto per il modo con cui é stato fatto, indipendentemente dalla scelta che uno puo’ fare o meno, a Casalbanca i genitori degli alunni marocchini si sono rivoltati contro la scuola, (tra l’altro sono la maggior parte), perr il trattamento subito, non so come andrà finire.
    Credo che i tuoi fam non hanno ricevuto nulla anche eprché siete residenti in Italia, qui si sa com’é la sanità ecco il perché.
    Comunque sia dopo varei tel e mail abbiamo ricevuto risposta se vogliamo vaccinarci dobbiamo venire in Italia a farlo.

Grazie per i vostri commenti

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...